separazione e divorzio / logo separazione e divorzio / scritta logo

Separazione-divorzio.com

La vita quotidiana di separati e divorziati in Italia secondo l'ISTAT

L'ultima indagine ISTAT in tema di separazione e divorzio mette il luce gli aspetti più rilevanti della quotidianità delle persone separate o divorziate. Con qualche sorpresa.

Sono circa 2 milioni e mezzo - in costante aumento statistico - le persone che nel corso della loro vita hanno sperimentato lo scioglimento del matrimonio o che comunque vivono una condizione di separato/a di fatto, il 52,5% donne e il restante 47,5% uomini.

L'esperienza della separazione e del divorzio è particolarmente diffusa nel settentrione, infatti i tre quarti degli individui con una esperienza di divorzio o separazione alle spalle vivono nelle regioni del Centro-Nord.

Considerando tutta la popolazione di 35-54 anni, si contano circa un milione e mezzo di individui che hanno una separazione o un divorzio alle spalle, in pari misura uomini e donne.

Sotto il profilo del livello culturale e dei titoli di studio, più della metà dei separazti o divorziati ha un titolo di studio elevato e un'occupazione. Il 50,8% delle persone che hanno avuto un divorzio o una separazione ha un titolo di studio superiore all'obbligo (almeno il diploma di scuola superiore), contro il 39,2% della restante popolazione e il 36,2% dei coniugati senza esperienza di separazione/divorzio.

La partecipazione sociale e politica è molto più alta rispetto al resto della popolazione. Complessivamente chi ha avuto l'esperienza di una separazione o un divorzio è più coinvolto nelle attività per associazioni di vario tipo rispetto al resto della popolazione, si informa di più di politica, legge di più quotidiani e libri. Quasi i tre quarti (71,8%) delle persone con esperienza di separazione o divorzio legge quotidiani almeno una volta a settimana contro il 63,1% del resto della popolazione.
La lettura di libri è diffusa più tra le donne che tra gli uomini, qualunque sia il segmento di popolazione esaminato. In particolare, tra gli individui con una separazione o un divorzio alle spalle, leggono libri il 58,6% delle donne contro il 42,4% degli uomini.

Lo stile di vita di chi ha vissuto lo scioglimento della propria unione coniugale sembra in generale caratterizzato da un maggior coinvolgimento nelle attività del tempo libero e anche la fruizione culturale di questo gruppo è maggiore di quella del resto della popolazione di 15 anni e più, sia per gli uomini sia per le donne.
Le donne separate/divorziate preferiscono più degli uomini teatro, musei e mostre, concerti di musica classica; gli uomini con esperienza di separazione/divorzio più frequentemente delle donne partecipano a spettacoli sportivi, vanno al cinema e ai concerti di musica diversi dalla classica, frequentano discoteche e balere, visitano monumenti.

Scarica tutto il testo dell'indagine statistica [formato .pdf]

[fonte ISTAT "La vita quotidiana di separati e divorziati in Italia" - 10 maggio 2004 - media 2001-2002]

<< Articoli e News
©2003-2017 Separazione-divorzio.com | Milano | Roma | Tutti i diritti riservati
Servizio a cura di StudioLegale-online.net | Informazioni legali | Privacy

W3C Validato CSS Validato